Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali

 

08 Luglio 2019

duvri-consulenza-anfos

L’articolo 26 del Decreto Legislativo 81/2008 dispone la qualifica dei fornitori e disciplina le modalità per la gestione dei rischi da interferenza lavorativa.

Tra le misure indispensabili per la gestione del rischio vi è quella della redazione del DUVRI (Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali), obbligo in capo al Datore di Lavoro dell’azienda committente.  Il DUVRI è un documento articolato e complesso che deve tenere in considerazione la presenza, anche non contestuale, di diversi soggetti interferenti su un luogo di lavoro, valutandone le interazioni e i derivanti rischi ed elaborando le misure organizzative, procedurali e tecniche per l’eliminazione o la riduzione dei livelli di pericolo.

Il comma 5 dell’articolo 26 nel dettaglio prescrive che Il Datore di Lavoro committente promuova la cooperazione e il coordinamento tra le imprese coinvolte, “elaborando un unico documento di valutazione dei rischi che indichi le misure adottate per eliminare o, ove ciò non è possibile, ridurre al minimo i rischi da interferenze”. Il Datore di Lavoro committente ha quindi la responsabilità di raccogliere le informazioni sui rischi introdotti sul luogo di lavoro ove si svolgerà l’attività da parte dei soggetti delle imprese esecutrici, e di integrare le informazioni così ricevute all’interno di un documento organico contestualizzato sul contratto di appalto.

La redazione del Documento non è richiesta per le attività interferenti che comportino un servizio di natura intellettuale, una fornitura di materiali o attrezzature, un lavoro o una attività la cui durata non risulti superiore a cinque uomini-giorno all’interno del contatto di appalto. Il DUVRI tuttavia è sempre richiesto, indipendentemente dalla durata, nei casi di attività ove siano presenti rischi di incendio di livello elevato, rischi in spazi confinati, o rischi derivanti dalla presenza di agenti cancerogeni, mutageni o biologici, di amianto o di atmosfere esplosive.
La mancata predisposizione del DUVRI da parte dell’azienda committente può comportare sanzioni di carattere penale e amministrativo per i Datori di Lavoro inadempienti che possono arrivare all’arresto da due a quattro mesi o all’ammenda da 1.842,76 a 7.371,03 euro.

ANFOS

In ragione della natura complessa dell’elaborazione del DUVRI, ANFOS mette a disposizione delle aziende un servizio di consulenza finalizzato all’individuazione delle attività soggette e quindi alla redazione del documento da interferenze conforme alla normativa vigente. Resta comunque obbligo del Datore di Lavoro committente assicurare che vengano raccolte e trasmesse le informazioni sui rischi specifici presenti nei luoghi di lavoro della sua azienda, o comunque del luogo in cui si troveranno a lavorare i dipendenti delle aziende esterne alla sua organizzazione.

I consulenti ANFOS sono in grado di affiancare i Datori di Lavoro nell’intero percorso di valutazione del rischio. Per poter avere accesso al servizio di consulenza è sufficiente compilare l’apposito modulo disponibile sul portale ANFOS (form di richiesta DUVRI) o telefonare al Numero verde 800 589256.


Corsi online

Associazione Nazionale Formatori della Sicurezza sul lavoro eroga diversi corsi per il personale e per i datori di lavoro in materia. In particolare vengono offerti i corsi obbligatori introdotti dal Dlgs 81\2008 Testo Unico Sicurezza.


Corsi sicurezza
sul lavoro
81-2008
Corsi
per Professionisti
professionisti
Corsi industria
alimentare
haccp
Corsi
Privacy
privacy