Valutazione del rischio da esposizione a vibrazioni

 

01 Luglio 2019

la-valutazione-dei-rischi-da-vibrazioni

Come previsto dal capo III del Titolo VII del Decreto legislativo 81/2008 il Datore di Lavoro è tenuto ad effettuare la valutazione del rischio da esposizione a vibrazioni meccaniche che possono essere distinte in:

  • vibrazioni trasmesse al sistema mano-braccio;
  • vibrazioni trasmesse al corpo intero.

Le conseguenze per i lavoratori derivanti da una esposizione prolungata a vibrazioni oltre i valori di pericolosità possono incidere sulla salute e comportare anche gravi ricadute sul sistema muscolo scheletrico, degli arti superiori (neuropatie, osteopatie e patologie muscolo tendinee) e della colonna (lombalgie, discopatie, alternazioni degenerative precoci).

ANFOS

ANFOS mette a disposizione delle aziende consulenti in grado di affiancare i Datori di Lavoro in tutte le fasi della valutazione di rischio, elaborando un processo di analisi come previsto dalla normativa.

La prima fase della valutazione del rischio da vibrazione prevede che il Datore di Lavoro effettui una semplice ricognizione del contesto lavorativo individuando le attrezzature o le attività che possono esporre i propri collaboratori a una delle situazioni di cui sopra. È necessario quindi fare riferimento ai dati sulle vibrazioni emesse dalle apparecchiature, derivabili dai libretti di manutenzione piuttosto che dalle norme nazionali e comunitarie.

Successivamente all’analisi di primo grado è possibile procedere alle misurazioni specifiche per mezzo di attrezzature e strumentazioni dedicate, che indichino il valore tecnico delle vibrazioni in [m/s2] che non devono superare i valori limite di azione considerati pericolosi per la salute dei lavoratori, così come descritti nell’articolo 201 del Testo Unico per la Sicurezza.

Nel momento in cui si evidenziano dei rischi per la salute, il Datore di Lavoro deve elaborare una serie di misure preventive rivolte a tutelare il lavoratore, quali ad esempio la scelta progettuale delle attrezzature di lavoro adeguate, la fornitura di dispositivi di protezione e di attenuazione, la manutenzione periodica e puntuale delle attrezzature di lavoro che emettono vibrazioni.

I consulenti messi a disposizione da ANFOS sono in possesso delle conoscenze tecniche per l’identificazione dei valori presenti, per la valutazione rispetto ai limiti soglia, e affiancano le aziende nelle fasi successive riguardanti la stesura del documento con i risultati delle indagini svolte.

Per avere maggiori informazioni e per contattare il consulente ANFOS per la valutazione di rischio da esposizione a vibrazioni, è possibile riferirsi alla pagina dedicata o telefonare la Numero Verde di riferimento 800 589256.


Corsi online

Associazione Nazionale Formatori della Sicurezza sul lavoro eroga diversi corsi per il personale e per i datori di lavoro in materia. In particolare vengono offerti i corsi obbligatori introdotti dal Dlgs 81\2008 Testo Unico Sicurezza.


Corsi sicurezza
sul lavoro
81-2008
Corsi
per Professionisti
professionisti
Corsi industria
alimentare
haccp
Corsi
Privacy
privacy