Il sistema di allerta rapido Europeo (RAPEX): cos’è e come funziona

 

Il Rapex (European Rapid Alert System for non-food consumer products) è un sistema che consente, attraverso l’attivazione di una rete nazionale ed internazionale, di ricevere, valutare e gestire le segnalazioni su prodotti considerati potenzialmente pericolosi, ma non riguarda i prodotti alimentari, farmaceutici, i mangimi per animali ed i dispositivi medici, per i quali esistono altri sistemi di segnalazione in vigore sul territorio Italiano ed Europeo.

Rapex cos’è

Il Rapex è stato sviluppato con l’obiettivo di tutelare i consumatori che in caso di sospetto di pericolosità di un prodotto, ne inoltrano segnalazione ai punti di contatto presenti sul territorio, distribuiti in forma capillare e facenti capo al Ministero dello Sviluppo Economico, l’Autorità nazionale di riferimento, valutano la situazione ed effettuano i necessari accertamenti in seguito ai quali il prodotto coinvolto nella segnalazione può essere ritirato dal commercio, richiamato se già distribuito sul mercato e vietato per la vendita.

Entrano nella rete di analisi delle segnalazioni le amministrazioni pubbliche nazionali, ognuna delle quali, in considerazione della propria sfera di competenza, hanno un ruolo nei controlli della filiera di immissione di un prodotto sul mercato : Ministero della salute, Ministero delle infrastrutture, Ministero dell’ambiente, Ministero dell’interno, Ministero dell’economia.

Segnalazione prodotti pericolosi

Dal primo gennaio 2010 il Rapex si applica anche ai prodotti di uso professionale e riguarda anche le segnalazioni sui prodotti chimici, (vedere nota del Governo sul portale REACH), in termini generali il maggior numero di segnalazioni pervenute riguardano : i giocattoli, l’abbigliamento, i veicoli a motore, gli apparecchi elettrici, i cosmetici, gli articoli per l’infanzia, le attrezzature da illuminazione e le attrezzature per attività ricreative e sportive.

Per quanto riguarda le segnalazioni sui prodotti chimici, è il Ministero della Salute che effettua le verifiche sulle segnalazioni pervenute, che sono prevalentemente provenienti dal settore dei produttori di raggi laser e di problemi di tipo microbiologico. Il Ministero si affida ad una rete di collaboratori costituita dai Nuclei Anti Sofisticazioni dei Carabinieri, a cui si affiancano i Dipartimenti di Prevenzione delle ASL.

Notifiche

Una volta accertata la pericolosità di un prodotto ne viene inoltrata notifica alla Commissione Europea che attiva tempestivamente la condivisione delle informazioni all’interno dei trenta stati aderenti al RAPEX, ognuno dei quali si attiverà a sua volta internamente per limitare la circolazione del prodotto sul territorio nazionale.