Vigilanza eventi palchi e fiere, i dati del primo semestre 2017

 

30 Ottobre 2017

sicurezza-sul-lavoro-montaggio-palchi

Recentemente sono stati pubblicati dall’Ispettorato nazionale del lavoro i dati relativi agli accertamenti eseguiti sul settore eventi, palchi e fiere, nei primi sei mesi del 2017.

Il resoconto indica che sui 95 eventi/siti controllati nel 79% dei casi sono state accertate violazioni, all’interno dei siti sono state ispezionate un totale di 558 aziende e di queste 196, all’incirca il 35%, hanno evidenziato qualche genere di irregolarità.

In merito al controllo specifico sui contratti di lavoro, sono stati analizzati 1.582 lavoratori, di questi 309 contratti evidenziavano delle irregolarità dei quali più della metà (55% pari a 170 lavoratori) erano completamente in nero. Dei 309 contratti irregolari 28 erano stipulati con cittadini extracomunitari in possesso di permesso di soggiorno, 2 con cittadini extracomunitari senza permesso di soggiorno e 19 erano privi di contratto.

Per quanto riguarda i dati forniti relativi alle sanzioni elevate, l’Ispettorato ha comunicato di avere emesso 39 provvedimenti prescrittivi con ricadute nella sfera dell’ambito penale, ai sensi del decreto n. 758 del 1994 che disciplina gli aspetti sanzionatori in generale sulle irregolarità dei contratti di lavoro, per un totale complessivo di 63.238,00 euro di sanzioni elevate.

In ambito amministrativo sono state riconosciute sanzioni per un importo totale di 313.266,70 euro, riconducibili a 162 provvedimenti sanzionatori, mentre l’ammontare complessivo, derivante dal recupero di contributi e premi non corrisposti, è stato pari ad 86.037,69 euro.

Conformemente a quanto previsto dall’articolo 14 del Testo Unico Sicurezza, che disciplina le Disposizioni per il contrasto del lavoro irregolare e per la tutela della salute e sicurezza dei lavoratori e in particolare prevede la possibilità di sospendere le attività lavorative nel caso vi siano riscontri tali da poter avere ricadute sulla sicurezza e salute degli operatori coinvolti o accertati di violazioni, sono stati imposti sigilli amministrativi a 41 attività, anche se di queste l’80% hanno successivamente provveduto al ripristino delle condizioni di regolarità e quindi ottenuta la concessione al riavvio operativo.

Il rapporto evidenzia anche come, rispetto ai controlli effettuati nello stesso periodo dell’anno precedente, si possa rilevare che a parità di eventi verificati, siano aumentate il numero complessivo delle aziende operanti all’interno del sito, e di conseguenza gli accertamenti elevati, ma se è vero che in termini proporzionali gli accertamenti sulle aziende restano pressoché invariati (37% l’anno scorso e 35 nel 2017) sono invece aumentate le violazioni in relazione al numero di siti ispezionati che passano dal 59% del 2016 al 79% di quest’anno.

In aumento anche i dati sul fenomeno delle irregolarità lavorative, sia in termini assoluti che in termini proporzionali rispetto alla forza lavorativa effettivamente impiegata (dal 16% al 20%), mentre risulta in leggera flessione il numero dei lavoratori in nero in rapporto al totale dei lavoratori con contratto irregolare che passano dal 57% al 55%. In flessione anche il dato che riguarda il numero dei lavoratori irregolari con in possesso del permesso di soggiorno (da 34 a 28) e quelli senza permesso di soggiorno (sebbene il dato sia validato su un campionamento relativamente poco significativo), in calo anche la percentuale di questi sul complessivo numero di operatori senza contratto (dal 20% all’11%), all’interno dei quali non vi sono minorenni.

Info: dati vigilanza eventi e fiere primo semestre 2017


Corsi online

Associazione Nazionale Formatori della Sicurezza sul lavoro eroga diversi corsi per il personale e per i datori di lavoro in materia. In particolare vengono offerti i corsi obbligatori introdotti dal Dlgs 81\2008 Testo Unico Sicurezza.


Corsi sicurezza
sul lavoro
81-2008
Corsi
per Professionisti
professionisti
Corsi industria
alimentare
haccp
Corsi
Privacy
privacy