Quesito VVF propagazione incendio macchine elettriche locali esterni

 

21 Settembre 2016

propagazione-incendi-cabine-elettriche

È stato richiesto alla Direzione Regionale dei Vigili del Fuoco di Milano di esprimere un parere tecnico in merito all’ammissibilità di alcune strutture definite come “locali esterni” ai sensi del DM del 15/07/2014, relativamente alla possibilità che possa propagarsi un incendio a cabine elettriche situate in prossimità di questi.

Il richiedente, un’azienda che gestisce e opera nel campo della distribuzione di energia elettrica, dispone o gestisce dei locali esterni riconducibili alla definizione di “cabine elettriche” e di “aree elettriche chiuse” ai sensi del D.M del 15 luglio 2014 “Approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per la progettazione, l’installazione e l’esercizio delle macchine elettriche fisse con presenza di liquidi isolanti combustibili in quantità superiore ad 1 m³” Titolo I, capo , commi g ed h.

All’interno di un unico progetto edile coesistono aree elettriche di differente pertinenza, alcune isolate e altre inserite nella volumetria di fabbricati destinati anche ad altri usi (ad esempio uffici). Il richiedente chiede se nei casi in cui le stazioni elettriche siano realizzate in edifici isolati ma comprendenti anche altri locali accessori, quali ad esempio servizi igienici, locali di ristoro e spogliatoi, nel rispetto dei vincoli di distanze imposti dai Titoli II e III (rispettivamente per le installazioni nuove e per quelle già in essere), si ritiene che sia rispettato il requisito di non propagazione dell’incendio e delle macchine elettriche previsto dal punto 3 capo II del DM del 15/07/14, che vuole che tali macchine siano installate in modo da non essere esposte a urti o manomissioni e progettate in modo tale che un eventuale incendio non si possa propagare ad altre macchine elettriche o ad altre costruzioni collocate in prossimità.

In sintesi, il richiedente chiede se l’ubicazione logistica delle stazioni elettriche assicuri già di per se il rispetto del requisito di non propagazione.

La risposta della Direzione Regionale del Fuoco è che le aree elettriche e le cabine, così come descritte dal richiedente e dalla norma tecnica di riferimento, sono limitate agli spazi di reale installazione delle macchine con i relativi accessori e non possono essere estese all’intero edificio.

Info: VVF quesito 10 agosto 2016 DM 15/07/2014 – Macchine elettriche – locali esterni e requisito di non propagazione dell’incendio


Corsi online

Associazione Nazionale Formatori della Sicurezza sul lavoro eroga diversi corsi per il personale e per i datori di lavoro in materia. In particolare vengono offerti i corsi obbligatori introdotti dal Dlgs 81\2008 Testo Unico Sicurezza.


Corsi sicurezza
sul lavoro
81-2008
Corsi
per Professionisti
professionisti
Corsi industria
alimentare
haccp
Corsi
Privacy
privacy