Piano Nazionale Industria 4.0

 

04 Ottobre 2017

piano-nazionale-industria.4.0

Il Governo, attraverso l’azione e le iniziative promozionali diffuse dal Ministero dello Sviluppo Economico, sostiene il Piano Nazionale Industria 4.0 stanziando 13 miliardi di euro da qui al 2020, per supportare la quarta rivoluzione industriale che porterà le aziende italiane a digitalizzare i processi produttivi.

Gli imprenditori italiani avranno un ruolo importante, perché saranno chiamati a investire nei processi innovativi che porteranno, secondo una stima, a mobilitare risorse per 24 miliardi di euro, di cui 10 già dal 2017.

All’interno dei diversi strumenti di promozione del Piano Nazionale 4.0, il Ministero dello Sviluppo Economico in collaborazione con l’Agenzia ICE, ha recentemente diffuso un video che illustra sinteticamente il progetto e le finalità del programma di innovazione; il filmato è destinato a sensibilizzare le imprese sul delicato tema dell’importanza rivestita dall’investimento tecnologico e dalla digitalizzazione dei processi, con l’obiettivo di garantire competitività internazionale elevando i livelli tecnologici dell’industria italiana.

Il progetto prevede una pluralità di misure integrate e tra loro complementari in grado di favorire gli investimenti per l’innovazione e per la competitività. Tutte le misure che si sono già in passato rilevate efficaci sono state confermate caratterizzandole in una prospettiva innovativa e, in ottica di poter dare un riscontro completo alle nuove esigenze emergenti, sono state previste nove soluzioni e strumenti aggiuntivi.

All’interno del Piano sono previste misure che ogni azienda può realizzare in modo automatico senza dover fare ricorso a strumenti lunghi e complicati (bandi o sportelli) e, soprattutto, senza limiti correlati alle dimensioni, al settore produttivo od alla regione geografica di appartenenza.

La sfida del Governo è rivolta agli imprenditori italiani che, comunque sostenuti dallo stanziamento di risorse importanti nei prossimi anni, si dovranno impegnare in prima persona in un percorso di crescita e di innovazione, adottando gli strumenti loro rivolti più adeguati e congruenti con il piano di sviluppo.

Linee guida e incentivi

Le misure principali su cui si articola il programma 4.0, nell’arco del tempo, sono le seguenti:

Iper e Super Ammortamento: consiste nella supervalutazione del 250% degli investimenti in beni materiali nuovi, dispositivi e tecnologie abilitanti la trasformazione in chiave 4.0 acquistati o in leasing (Iper ammortamento) e del 140% degli investimenti in beni strumentali nuovi acquistati o in leasing (super ammortamento)

Nuova Sabatini: è l’agevolazione messa a disposizione dal Ministero dello sviluppo economico con l’obiettivo di facilitare l’accesso al credito delle imprese e accrescere la competitività del sistema produttivo del Paese, sostenendo gli investimenti per acquistare o acquisire in leasing macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo e hardware, nonché software e tecnologie digitali.

Fondo di Garanzia: la sua finalità è quella di favorire l’accesso alle fonti finanziarie delle piccole e medie imprese mediante la concessione di una garanzia pubblica che si affianca e spesso si sostituisce alle garanzie reali portate dalle imprese offrendo la concreta possibilità di ottenere finanziamenti senza garanzie aggiuntive.

Credito d’imposta R&S: è la misura che garantisce un credito d’imposta del 50% su spese incrementali in Ricerca e Sviluppo, riconosciuto fino a un massimo annuale di 20 milioni di €/anno per beneficiario e computato su una base fissa data dalla media delle spese in Ricerca e Sviluppo negli anni 2012-2014.

Startup e PMI innovative: una serie di strumenti e di misure rivolte alle aziende che contribuiscono a fornire soluzioni innovative al mondo imprenditoriale italiano e che godono di un quadro di riferimento dedicato in materie come la semplificazione amministrativa, il mercato del lavoro, le agevolazioni fiscali, il diritto fallimentare.

Patent box: consiste nella possibilità di adottare un regime fiscale dedicato alle imprese che ricavano profitti dall’innovazione mediante brevetti industriali, opere di ingegno, marchi e disegni particolarmente innovativi.


Corsi online

Associazione Nazionale Formatori della Sicurezza sul lavoro eroga diversi corsi per il personale e per i datori di lavoro in materia. In particolare vengono offerti i corsi obbligatori introdotti dal Dlgs 81\2008 Testo Unico Sicurezza.


Corsi sicurezza
sul lavoro
81-2008
Corsi
per Professionisti
professionisti
Corsi industria
alimentare
haccp
Corsi
Privacy
privacy