Morti bianche, nel 2007 il numero piu’ basso dal dopoguerra

 

09 Ottobre 2008

A poco più di un mese dall’aggiornamento definitivo da parte
della Banca Dati Statistica dell’INAIL, previsto per il 31 ottobre prossimo, il
tasso di infortuni mortali del 2007 sembra ormai confermare in modo puntuale la
stima previsionale di 1.210 casi annunciata nell’ultimo Rapporto
annuale.L’Inail comunica che si tratta, di fatto, della soglia più bassa
registrata a partire dalla storia dell’Italia repubblicana.Il dato è di
particolare rilievo per diversi aspetti e va ben al di là del suo stretto, per
quanto significativo, valore assoluto.“L’andamento, infatti, – continua il
comunicato Inail – rivela che l’impennata di 1.341 morti bianche accusata nel
2006 – dopo cinque anni di flessione continua – è da considerarsi
esclusivamente come un fatto accidentale.”Dal 2001 al 2005 il numero delle
vittime sul lavoro è sceso in modo costante, passando da 1.546 a 1.280
casi”, spiega Franco D’Amico, responsabile del settore statistico
dell’INAIL. “Non nego, pertanto, che lo scorso anno c’era stata un po’ di
preoccupazione e che si era temuto in una ripresa del fenomeno. Fortunatamente
adesso possiamo essere sicuri che non è stato così e che si è trattato di un
evento isolato che non inficia un trend complessivo che rimane
decrescente”.Rispetto al 2006, infatti, l’anno scorso ha visto un calo di
circa il 10% degli infortuni mortali, segnando il valore minimo assoluto dal
dopoguerra ad oggi: un andamento talmente positivo da avere spinto i tecnici
dell’Istituto a ritoccare al ribasso le stime preliminari (1.240-1.260 casi),
indicate già a suo tempo come “prudenziali e cautelative”.E anche per
quanto riguarda questo 2008 in corso le valutazioni restano all’insegna
dell’ottimismo. “La tendenza al ribasso sta proseguendo nel corso di
questi mesi”, conferma D’Amico. “Allo stato attuale, per quanto
riguarda gli infortuni in generale, c’è una riduzione sensibile del 3,5-4%. Per
quanto riguarda i casi mortali, invece, pur disponendo di dati ancora troppo
freschi per essere quantificati ufficialmente in percentuali definitive,
possiamo comunque prevedere che ci attesteremo intorno a una flessione del
5-6%”.

Fonte: Inail


Corsi online

Associazione Nazionale Formatori della Sicurezza sul lavoro eroga diversi corsi per il personale e per i datori di lavoro in materia. In particolare vengono offerti i corsi obbligatori introdotti dal Dlgs 81\2008 Testo Unico Sicurezza.


Corsi sicurezza
sul lavoro
81-2008
Corsi
per Professionisti
professionisti
Corsi industria
alimentare
haccp
Corsi
Privacy
privacy