Le scuole sono senza sicurezza

 

27 Settembre 2008

Presentato a Roma da
Cittadinanzattiva il VI Rapporto annuale su sicurezza,
qualità e comfort degli edifici scolastici.

Delle 132 scuole, di ogni ordine e grado, monitorate in tutta Italia,
69 si trovano in zone a rischio sismico, il 38% ha l’ingresso situato
direttamente sulla strada e il 35% ha registrato episodi di vandalismo.
Nessuna ottiene il massimo punteggio, 56 si aggiudicano ‘appena
sufficiente’ e 7 (6 dell’infanzia) si aggiudicano addirittura il
giudizio ‘pessimo’.

BOLLINO NERO AD AULE E PALESTRE Le aule presentano crolli di intonaco
in un caso su cinque e altri segni di fatiscenza nel 29% dei casi. Il
20% ha pavimenti sconnessi, il 24% ha finestre rotte, il 15% banchi
danneggiati, il 51% presenta armadi e librerie non ancorati alle
pareti. E alle aule spetta anche il titolo di ‘ambiente piu’ sporcò con
polvere, sporcizia e imbrattamenti soprattutto sugli arredi, situazione
segnalata nel 29% delle scuole. Non va meglio sul fronte delle
palestre, assenti nel 39% delle scuole. Per il restante 61%, la
palestra è collocata in un locale spesso fatiscente, sporco e
inadeguato, il 50% ha un impianto elettrico arretrato e nessuna norma
antincendio, il 42% non ha porte antipanico, il 30% presenta segni di
fatiscenza o crolli di intonaco, il 29% ha attrezzature sportive
danneggiate e addirittura c’é un 9% che non ha alcuna attrezzatura.

BAGNI A BASSO TASSO DI IGIENE La pulizia dei bagni è una nota dolente:
il 42% non ha gli scopini, nel 49% non c’é carta igienica e nel 70%
manca il sapone. E i disagi non sono solo questi: i pavimenti
presentano numerose irregolarità nel 12% delle scuole monitorate mentre
finestre non integre sono presenti nel 17% dei casi. Riguardo alle
porte esse sono state trovate in cattive condizioni nel 31% delle
scuole. E ben il 30% degli istituti è sprovvisto di bagni per studenti
disabili.

CERTIFICAZIONE CARENTE Il certificato di agibilità statica é presente
solo nel 34% delle scuole, quello di agibilità igienico-sanitaria è
disponibile nel 39% dei casi, quello di prevenzione incendi nel 37%.
Anche la segnaletica è messa male: una scuola su quattro non ha la
piantina con i percorsi di evacuazione e le uscite di emergenza non
sono segnalate nel 17% dei casi. Nelle scuole che hanno laboratori
scientifici, solo il 63% ha cartelli informativi sulle precauzioni da
seguire e l’84% possiede armadi chiusi per riporre sostanze pericolose.
Assai scarsa è la formazione del personale: una scuola su quattro non
attua corsi sulla sicurezza, il 17% non fa le prove di evacuazione, ben
il 42% non fa corsi di primo soccorso né di prevenzione incendi e
addirittura l’83% non ha svolto alcun corso sulla sicurezza elettrica.

IN AUMENTO INCIDENTI A PROF E STUDENTI Gli incidenti a scuola sono in
costante aumento, come mostrano i dati Inail, che nel 2007 ha segnalato
12.912 incidenti al personale e 90.478 agli studenti. Nelle scuole
monitorate da Cittadinanzattiva, i responsabili del servizio di
prevenzione e protezione hanno segnalato 739 incidenti, con 90
richieste di intervento del 118 e 34 casi nei quali è stato disposto il
trasferimento in ospedale.

LE RICHIESTE DI CITTADINANZATTIVA L’associazione (che anche quest’anno
celebra la Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole il 25
novembre) per migliorare la situazione chiede:continuità nei fondi per
la messa in sicurezza delle scuole; completamento rapido della Anagrafe
dell’edilizia scolastica; percorsi di formazione e informazione a
personale, studenti e genitori in materia di salute e sicurezza nelle
scuole; interventi immediati per evitare il sovraffollamento delle aule
e per garantire l’adeguata assistenza degli studenti disabili.
Fonte: Cittadinanzattiva.


Corsi online

Associazione Nazionale Formatori della Sicurezza sul lavoro eroga diversi corsi per il personale e per i datori di lavoro in materia. In particolare vengono offerti i corsi obbligatori introdotti dal Dlgs 81\2008 Testo Unico Sicurezza.


Corsi sicurezza
sul lavoro
81-2008
Corsi
per Professionisti
professionisti
Corsi industria
alimentare
haccp
Corsi
Privacy
privacy