LAVORO: SACCONI, SU SICUREZZA CONTROLLI DELLO STATO E NON DELLE ASL

 

18 Novembre 2008

Gli incidenti sul lavoro continuano e per farvi fronte ”e’ necessario intensificare i controlli” sulla sicurezza nelle aziende. Controlli che non dovranno piu’ essere affidati, come accade oggi, alle Asl ma che dovranno diventare di competenza statale. Lo afferma il ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi, intervenendo a ‘Panorama del giorno’ su Canale 5 il giorno dopo l’ennesimo dramma sul lavoro, con l’esplosione in una fabbrica di pneumatici a Bologna che ha provocato due morti.

Sacconi sostiene che sulla questione ”occorre un approccio meno formalistico, meno burocratico ma piu’ orientato a investimenti nella formazione”. Le funzioni ispettive oggi ”sono di competenza delle Asl, tranne che per i cantieri edili. Cosi’ e’ la legge, cosi’ e’ la Costituzione ma io – dice Sacconi – questo non lo condivido”. Gia’ la riforma della Costituzione presentata in passato dal centrodestra e poi bocciata dal referendum prevedeva, ricorda Sacconi, che le competenze in materia di ispezioni sulla sicurazza sul lavoro andassero in capo allo Stato. ”Ora, nell’ambito della riforma costituzionale in atto e nello spirito di collaborazione tra maggioranza e opposizione questo tema – auspica il ministro – potra’ essere riproposto”.


Fonte: ASCA


Corsi online

Associazione Nazionale Formatori della Sicurezza sul lavoro eroga diversi corsi per il personale e per i datori di lavoro in materia. In particolare vengono offerti i corsi obbligatori introdotti dal Dlgs 81\2008 Testo Unico Sicurezza.


Corsi sicurezza
sul lavoro
81-2008
Corsi
per Professionisti
professionisti
Corsi industria
alimentare
haccp
Corsi
Privacy
privacy