INAIL: focus settore sanitario

 

21 Giugno 2010

Nell’ultimo numero della rivista DATI INAIL è presentato un approfondimento sul settore sanitario, che consta  in tutta Italia di circa 1300 ospedali e strutture di cura e 450 mila addetti assicurati Inail.

inail infortuni lavoroIl dato positivo emerso dall’inchiesta riguarda il calo del 14% degli infortuni sul lavoro avvenuto nell’ultimo quinquennio; in particolare con gli infortuni di genere maschile calati del 20%.
Tale dato non ha però trovato conferma tra le donne, infatti a fronte del totale delle denunce presentate all’Inail nel 2008 il  70%  ha riguardato il genere femminile; con la particolarità che quelli mortali sono per lo più avvenuti in itinere.

I lavoratori più colpiti sono gli extracomunitari (i cui infortuni hanno visto una crescita del 20%) ed il 52% degli infortuni totali avviene in corsia e coinvolge gli infermieri per il 50%, seguiti da assistenti ed operatori sanitari al 30% ed in coda dai medici per il 5%.

Negli ultimi dieci anni nel settore sanitario si è assistito a un aumento del doppio delle denunce per infortunio, passate da 332 nel 2000 a 722 nel 2008; il trend positivo di crescita delle denunce è direttamente proporzionale all’aumento e soprattutto all’evoluzione eziologica delle malattie professionali; a conferma di quanto appena detto, nel 2000 la patologia più diffusa era la dermatite (oggi diminuita di 1/3 grazie alle azioni preventive mirate), mentre nel 2009 hanno preso il sopravvento le malattie muscolo-scheletriche, dovute a sovraccarico biomeccanico, movimenti e posture incongrue.

Troppe risultano ancora essere le strutture sanitarie a rischio, non in norma: di 853 unità ispezionate dai NAS il 49% è risultato essere irregolare rispetto alla normativa in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, con carenza delle misure minime strutturali, mancanza di impianti antincendio, assenza di maniglie antipanico nelle uscite di emergenza.

La malasanità è particolarmente diffusa al Sud, che da solo copre il 75% del totale delle violazioni: al primo posto la Calabria, in cui rispetto alle 39 strutture ispezionate 36 sono risultate irregolari, seguita a scia dalla Sardegna, con 32 unità irregolari su 45 controllate.


Corsi online

Associazione Nazionale Formatori della Sicurezza sul lavoro eroga diversi corsi per il personale e per i datori di lavoro in materia. In particolare vengono offerti i corsi obbligatori introdotti dal Dlgs 81\2008 Testo Unico Sicurezza.


Corsi sicurezza
sul lavoro
81-2008
Corsi
per Professionisti
professionisti
Corsi industria
alimentare
haccp
Corsi
Privacy
privacy