Gli infortuni sul lavoro sono ancora troppi in Italia

 

16 Dicembre 2010

Il fenomeno degli infortuni sul lavoro è ancora troppo diffuso in Italia per poter esprimere giudizi positivi; infatti ancora alto è il prezzo che le aziende pagano sia in termini di perdite di vite umane che strettamente economico, per la scarsa attenzione rivolta da datori di lavoro ed operatori al tema della sicurezza sui luoghi di lavoro.

Infatti nonostante tra il 2008 ed il 2009 si è assistito ad una diminuzione degli incidenti sui luoghi di lavoro pari al 10%, in Italia lo scorso anno in totale si sono registrati 790000 infortuni, un numero ancora troppo elevato per gioire.
Del resto le indicazioni rivolte da Bruxelles all’Italia parlano chiaro: serve un impegno costante e partecipativo del paese per il raggiungimento degli obiettivi fissati per il 2012,ormai alle porte, primo fra tutti la diminuzione di ¼ degli incidenti ricollegabili alla mancanza di sicurezza o alla mancata osservanza delle norme in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Adesso i datori di lavoro non possono più esimersi dalla messa in sicurezza delle proprie aziende, posto anche gli incentivi introdotti dall’Inail con la pubblicazione del bando sul finanziamento per le pmi.

L’Inail ha previsto finanziamenti di 60 milioni di euro per le piccole e medie imprese: i requisiti per aderire all’iniziativa sono disponibili sul portale Inail, le richieste dovranno pervenire entro la data ultima del 12 gennaio 2010, alle ore 14.


Corsi online

Associazione Nazionale Formatori della Sicurezza sul lavoro eroga diversi corsi per il personale e per i datori di lavoro in materia. In particolare vengono offerti i corsi obbligatori introdotti dal Dlgs 81\2008 Testo Unico Sicurezza.


Corsi sicurezza
sul lavoro
81-2008
Corsi
per Professionisti
professionisti
Corsi industria
alimentare
haccp
Corsi
Privacy
privacy