Eu-Osha, gestione sostanze pericolose, nuova infografica interattiva

 

13 Dicembre 2018

ambienti-lavoro-sani-sicuri-2018

Nuova infografica per la gestione delle sostanze pericolose. Eu-Osha ha reso disponibile sul proprio portale una nuova scheda infografica interattiva che permette ai soggetti coinvolti nella gestione delle sostanze pericolose negli ambienti di lavoro, di conoscere le modalità di gestione e le cifre sull’esposizione al rischio chimico.

L’infografica si colloca all’interno di un quadro generale sviluppato a sostegno della campagna “Salute e sicurezza negli ambienti di lavoro in presenza di sostanze pericolose”, è intuitiva nell’utilizzo e analizza i temi principali della campagna, quali ad esempio le conseguenze dell’esposizione per i lavoratori, le categorie più a rischio e i vantaggi derivanti da una corretta gestione. 

Procedura

La nuova scheda affronta gli argomenti della campagna su diversi livelli, è possibile consultare i diversi approfondimenti tematici a scopo di pura informazione, ma è anche possibile individuare gli strumenti operativi professionali rivolti a sviluppare un sistema di gestione aziendale per operatori del settore o enti di controllo.

Il progetto si sviluppa sul principio che le sostanze con caratteristiche di pericolosità possono essere presenti in quasi tutti i luoghi di lavoro. Spesso i lavoratori e le aziende non sono del tutto consapevoli dei rischi associati all’impiego dell’una o l’altra sostanza chimica, con la conseguenza di una gestione a volte superficiale e inconsapevole. L’obiettivo dell’intera campagna, e di tutti gli strumenti attivati a suo sostegno, è principalmente quello di sensibilizzare i milioni di soggetti esposti ad una maggiore consapevolezza e a un impiego più razionale e sicuro.

L’esposizione a sostanze chimiche, anche di diversa natura, associata all’esposizione quotidiana ad agenti potenzialmente nocivi, genera malattie e disturbi sempre più frequenti come malattie della pelle, allergie, patologie respiratorie, problemi associati alla fertilità o all’esposizione in gravidanza e forme tumorali derivanti da sostanze pericolose presenti nell’aria, nelle acque, nel terreno e nei luoghi di lavoro.

Salute

Come illustrato nell’infografica di Eu-Osha, ogni anno in Europa vengono diagnosticate circa 1,6 milioni di forme tumorali in soggetti in età lavorativa, di queste sono accertate le cause professionali che causano circa 80.000 decessi ogni anno tra i lavoratori e si stima che l’insorgenza di forme tumorali associate all’esposizione professionale a sostanze cancerogene possa arrivare a più di 120.000 casi ogni anno.

Sono numeri preoccupanti sui quali la comunità europea, e in particolare l’Agenzia per la Salute e la Sicurezza sui luoghi di lavoro, promuove campagne di attenzione e di promozione delle misure di prevenzione. Esistono già specifiche disposizioni comunitarie rivolte a creare i giusti presupposti per una prevenzione efficace dei lavoratori che si sviluppano dalla consapevolezza dei pericoli e dalla corretta percezione dei rischi. In tale ottica Eu-Osha promuove, assieme ad altri partners internazionali, le linee guida per la prevenzione oncologica elaborate ai sensi di quanto previsto dalla Direttiva sulle sostanze Cancerogene e Mutagene.

I benefici derivanti da una migliore gestione sono molteplici ed evidenti, dalla riduzione delle patologie da esposizione a sostanze pericolose, evidentemente il primo obiettivo etico e sociale, all’aumento della produttività conseguente ad una diminuzione delle assenze per malattia e ad una riduzione dei costi aziendali e sociali derivanti da una migliore gestione delle spese per la prevenzione, la protezione e il trattamento dei rifiuti.

Leggi anche

Anfos valutazione del rischio chimico 


Corsi online

Associazione Nazionale Formatori della Sicurezza sul lavoro eroga diversi corsi per il personale e per i datori di lavoro in materia. In particolare vengono offerti i corsi obbligatori introdotti dal Dlgs 81\2008 Testo Unico Sicurezza.


Corsi sicurezza
sul lavoro
81-2008
Corsi
per Professionisti
professionisti
Corsi industria
alimentare
haccp
Corsi
Privacy
privacy