Sicurezza sul lavoro nei trasporti

 

sicurezza trasportiIl settore dei trasporti comprende diverse tipologie di lavoratori, impiegati in attività piuttosto eterogenee e che quindi espongono gli addetti sia a rischi generici, comuni a tutte le categorie, che specifici per ogni tipo di attività. Una suddivisione macroscopica prevede la classificazione in tre aree principali: trasporti via terra, via mare e via aerea.

Sicurezza sul lavoro nel trasporto via terra

Il settore dei trasporti via terra comprende a sua volta, il trasporto su ferrovia e su strada, a quest’ultimo appartengono diverse categorie di lavoratori; i conducenti di camion e furgoni, i tassisti e gli autisti, i conducenti di autobus e pullman ed i corrieri in bicicletta e in motocicletta.

Strada

Non è possibile parlare di sicurezza nel settore dei trasporti su strada senza fare riferimento alla legislazione definita dal codice della strada, che regolamenta aspetti significativamente diversi tra di loro che comprendono le disposizioni in materia di guida sicura, con i relativi obblighi sia a carico dei costruttori dei veicoli che degli utilizzatori. Alle disposizioni in materia di circolazione stradale si affiancano le misure procedurali ed organizzative, definite nelle Direttive Europee, rivolte al Datore di Lavoro con l’obiettivo di garantire la salute e la sicurezza dei propri lavoratori.
La direttiva Europea di Riferimento per la sicurezza sui luoghi di lavoro (direttiva quadro 89/391/CEE) definisce le misure principali per la prevenzione dei rischi, imponendo ai Datori di Lavoro l’obbligo della valutazione di questi ultimi.
Nell’ambito del trasporto stradale la direttiva quadro è corredata di alcune direttive particolari che prendono in esame le diverse tipologie di rischi ipotizzabili per gli addetti del settore:

  • la movimentazione manuale dei carichi
  • le vibrazioni
  • il rumore
  • gli orari di lavoro
  • il trasporto delle sostanze pericolose
  • lo stress lavoro correlato

Ferrorivario

Analoghi, ma non del tutto sovrapponibili, sono i rischi a cui sono esposti i lavoratori del settore ferroviario; anche in questo settore viene in aiuto ai Datori di Lavoro la Direttiva Quadro, che definisce i criteri base per la sicurezza dei luoghi di lavoro; nel dettaglio inoltre i lavoratori del comparto ferroviario sono tipicamente esposti a rischi derivanti da problemi di orario, all’ergonomia dei posti di lavoro, alle condizioni climatiche sfavorevoli, al trasporto di sostanze pericolose (soprattutto nelle fasi di carico e scarico).

Sicurezza sul lavoro nel trasporto aereo

Risultano invece di natura diversa i rischi a cui sono esposti gli operatori del settore trasporto aereo; che sono spesso sottoposti a problemi legati agli orari, sia per il lavoro su turni che per aspetti legati ai frequenti cambi di fuso orario. Oltre a questo non si possono trascurare i rischi da esposizione a radiazioni cosmiche, che richiedono una specifica sorveglianza sanitaria, i rischi da incidenti e quelli dovuti all’ergonomia dei luoghi di lavoro (spazi ristretti ad esempio per gli assistenti di volo).

Sicurezza sul lavoro nel trasporto via mare

Infine tra i rischi per i trasporti su vie navigabili, oltre che quelli comuni sopra descritti, è importante considerare quelli legati a problemi di integrazione con popolazioni migranti e diversificate, quelli da contaminazione da rischio biologico e quelli da gas e fumigazione nel trasporto con container.
La valutazione dei rischi del settore trasporti, così variegato come si presenta ed in considerazione anche della natura stessa delle attività presenti nel settore, che vanno dal piccolo conducente indipendente alle grosse compagnie di trasporto, risulta un compito complesso, in cui si deve necessariamente tenere conto di numerose variabili, spesso indipendenti l’una dall’altra.
Le misure di prevenzione possono tuttavia risultare efficaci, se il personale viene adeguatamente ed attivamente coinvolto nel processo di valutazione, anche e soprattutto in considerazione delle caratteristiche dello specifico settore di appartenenza.

 


ANFOS: Associazione Nazionale Formatori Sicurezza sul Lavoro

Per maggiori informazioni:

Numero Verde: 800.589.256

E-mail: info@anfos.it


Settori