La formazione sulla sicurezza nel Testo Unico

 

Testo Unico Sicurezza – Formazione

formazione sicurezza lavoro

Già dagli articoli 36 e 37.

Fino all’avvento del rivoluzionario D.Lgs 626/94, in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, l’attenzione dei legislatori del passato era sempre stata posta prevalentemente sugli aspetti relativi ad una prevenzione di tipo oggettivo e tecnologico, rivolta quindi a rimuovere o eliminare le condizioni pericolose dagli ambienti di lavoro.
Dal 1994 in poi, con attenzione sempre crescente, l’interesse viene invece spostato su una prevenzione di tipo più soggettivo, individuando ruoli e responsabilità, con lo scopo di ridurre o eliminare non tanto le condizioni quanto le azioni pericolose.

È in questa nuova ottica che il D.Lgs 81/08 affronta il delicato tema della formazione in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, ponendolo come tema fondamentale per lo sviluppo e la costruzione dell’intero impianto previdenziale a tutela della salute dei lavoratori.
All’interno del decreto gli aspetti della formazione vengono affrontati in modo sistematico e puntuale, con una premessa imprescindibile già negli articoli 36 e 37 e con continui rimandi in ognuno dei Titoli relativi ai diversi rischi descritti, ove per ognuno di questi, il legislatore dispone gli obblighi del Datore di Lavoro in relazione ai diversi aspetti di formazione ed informazione.
Da questo punto di vista, e conformemente alle caratteristiche che contraddistinguono l’intero decreto, gli aspetti relativi alla sicurezza vengono dettagliati in modo molto tecnico, rischio per rischio, elencando i contenuti minimi che devono essere erogati nei corsi di formazione ed addestramento.

Un limite considerevole, del quale i legislatori erano consapevoli già nel 2008, era l’assenza all’interno del D.Lgs 81/08, di un metodo descrittivo sulle modalità, la frequenza, i destinatari ed i soggetti coinvolti nel sistema informativo e formativo. A questo scopo come sopra accennato, nell’art 37 comma 2, si rimanda testualmente tale compito alla Conferenza permanente, mediante futuro accordo tra Stato e Regioni.
Risulta impossibile quindi parlare di formazione sui luoghi di lavoro in materia di sicurezza in Italia, senza parlare dei contenuti degli “Accordi Stato Regioni del 21/12/2011”, in vigore dal 26 Gennaio del 2012.
È all’interno di questo testo che prende corpo e si sviluppa l’intero sistema che riguarda la formazione sui luoghi di lavoro in Italia, con la definizione dei destinatari in primo luogo: tutti i lavoratori indipendentemente dalla tipologia contrattuale, dalla dimensione dell’azienda e dall’inquadramento gerarchico. La durata dei corsi di formazione, e la frequenza degli aggiornamenti, dipendono sia dalla tipologia di rischio dell’azienda di appartenenza, che dal grado di responsabilità che si ricopre all’interno della stessa; ed i requisiti dei formatori vengono definiti con criteri selettivi rivolti a garantire professionalità ed uniformità nell’erogazione dei contenuti.
Un capitolo a parte resta invece quello legato alla formazione specialistica delle squadre di Primo Soccorso e Antincendio; questi aspetti seguono percorsi indipendenti così come illustrato nella sezione VI del Capo III del D.Lgs 81/08, e meritano approfondimenti specifici per la complessità della materia.

Il sistema formativo subisce quindi una radicale rivoluzione, che inizia fin dal 1994 e si sviluppa completamente solo negli ultimi anni apportando significativi cambiamenti mirati a costruire una cultura della sicurezza in ogni ambito e categoria lavorativa. L’intento è quello di partire dalle basi, cercando di trasmettere il messaggio che la sicurezza sul lavoro non è solo un dovere ma un diritto di tutti, e che soltanto attraverso un meccanismo condiviso, consapevole e partecipato, è possibile raggiungere gli obiettivi che consentiranno a tutti di lavorare in ambienti ed aziende più sicure.

Argomenti correlati alla tematica “Formazione sicurezza lavoro”

Corsi di formazione Anfos

RSPP

Datore di lavoro

Lavoratore

Formatori sulla sicurezza

 


ANFOS: Associazione Nazionale Formatori Sicurezza sul Lavoro

Per maggiori informazioni:

Numero Verde: 800.589.256

E-mail: info@anfos.it


Normativa e Sanzioni